Alta pressione: cause di ipertensione

L'ipertensione aumenta significativamente il rischio di ictus o infarto. Esistono diversi meccanismi responsabili del verificarsi dell'ipertensione, ma nel 90% dei casi non è possibile trovare il "colpevole". I medici concordano sul fatto che alcuni fattori - vecchiaia, predisposizione genetica, stile di vita sedentario, ecc. - aumentano il rischio di ipertensione, ma il meccanismo dell'ipertensione rimane ancora oggetto di controversie.

Un gruppo di scienziati norvegesi, guidato da Klas Pettersen (Klas Pettersen), afferma di aver risolto questo mistero.

La pressione sanguigna è generalmente definita come il rapporto tra pressione sistolica e diastolica. Il primo si verifica nel momento in cui il cuore pompa il sangue nel sistema circolatorio, il secondo - quando il sangue entra di nuovo nel cuore. Nella maggior parte delle persone, la pressione sistolica aumenta per tutta la vita, mentre la pressione diastolica rimane stabile o addirittura diminuisce. Di conseguenza, molte persone oltre i 50 anni soffrono di aumento della pressione del polso.

Per la regolazione della pressione sanguigna sono responsabili i barorecettori - "sensori di pressione" biologici situati nelle pareti dei vasi sanguigni. Con un aumento della pressione, il riflesso del barorecettore provoca cambiamenti corrispondenti nel corpo - ad esempio, riduce il volume del fluido nei vasi sanguigni. Perché questo sistema non funziona con l'età?

Il gruppo Pettersen ha suggerito che i barorecettori non misurano direttamente la pressione, ma il grado di allungamento delle pareti dei vasi sanguigni che perdono elasticità durante il naturale processo di invecchiamento. Il modello al computer in cui è stato proposto il meccanismo proposto per il lavoro dei barorecettori ha mostrato esattamente questo quadro dell'ipertensione legata all'età, che si osserva nella pratica mondiale.

Pertanto, è probabile che l'unico problema per le persone che soffrono di ipertensione sia la rigidità vascolare e il sistema normativo stesso funzioni correttamente. Ciò consente di determinare l'obiettivo della terapia: le pareti dei vasi. Un'altra domanda è quali metodi possono ripristinare la loro elasticità.

Secondo il MIT Technology Review

Ti piace l'articolo?

Le notizie più interessanti dal mondo della scienza: nuove scoperte, foto e fatti incredibili nella tua posta. bene Accetto le regole del sito Grazie. Abbiamo inviato un'email di conferma alla tua email.

Raccomandato

Nuovi coronavirus: l'umanità finirà?
2019
Trasporto del futuro: mito o realtà?
2019
Il supercomputer più potente al mondo basato su chip AMD
2019